RAUL

Riccardo Raul Papavero eredita dalla madre, artista affermata, l’interesse per l’arte in tutte le sue forme.

Viaggia in Europa, Africa e Sud America con la curiosità vorace di chi vuole scoprire e conoscere l’arte della diversità.

Il bisogno di confrontarsi con nuove espressioni artistiche lo conduce alla realizzazione di collage polimaterici: l’inizio dell’avventura avviene a metà tra il gioco e il caso...

Nel 2003 la strenua ricerca della locandina di Buffalo 66, film di nicchia di Vincent Gallo, lo porta a girovagare per negozi e a navigare in rete. Ma quando, finalmente, la trova, gli appare statica, impersonale, piuttosto banale. Decide allora di sviscerare il film di Gallo per farlo rivivere su legno. Seleziona, spacca e scompone i singoli frame, rielaborandoli in un collage che fonde pittura e stampa digitale, artigianato e nuove tecnologie.

Così il gioco diventa passione irrinunciabile e, con il tempo, laboratorio sperimentale.

La prima esposizione, in omaggio agli esordi, si intitola “Io, Vincent Gallo” e riscuote successo di vendite e critica.

L'incessante ricerca di materiali e la continua rivoluzione di concept artistici lo portano a creare opere fortemente caratterizzate: la tecnica si rifinisce, i materiali si legano per armonia o contrasto e le opere sembrano costruirsi da sé. Ogni pezzo è unico e irripetibile in questo gioco alchemico della trasformazione.

  • Facebook Clean

RICCARDO RAUL PAPAVERO   |   riccardo.papavero@libero.it   |   +39-339-6339784

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle